La variante di pavimento ad oggi tra le più acquistate è il parquet in rovere massello, un mix tra due componenti, il legno massello e il parquet in rovere, che fa sì che la scelta del pavimento sia spesso immediata e comunque fatta con consapevolezza.

Il legno è largamente impiegato per pavimenti e rivestimenti di ambienti interni poiché conferisce un inimitabile tocco di eleganza, stile, accoglienza e calore. È uno dei materiali più isolanti e si adatta sempre bene anche alle diverse esigenze e gusti dell’abitazione e di chi ne fruisce, sia dal punto di vista del colore che della finitura.
La tipologia forse più pregiata e diffusa per pavimentare interni è il parquet in massello, o tradizionale, dal momento che la sua struttura non presenta alcuna forma di stratificazione, ma è costituita esclusivamente da legno grezzo, da levigare e lucidare, che abbia rigorosamente un alto livello di resistenza.
Per sua natura infatti il legno di rovere, è duro e resistente a compressione, flessione, e all’attacco di funghi e muffe; presenta differenti sfumature cromatiche e la sua caratteristica specifica sono le specchiature e i raggi midollari.
La conseguenza di ciò è che scegliere il parquet in rovere massello sia una buonissima opzione da tenere sempre in considerazioni.
scegliere parquet in rovere masselloPer completare la panoramica, la messa in posa di un pavimento in rovere massello prevede alcune fasi e trattamenti particolari, da eseguire in maniera accurata e precisa, che assicurano risultati ineccepibili e che permettono di far fronte ad alcune delle più grandi problematiche legate alla scelta di parquet, come la pulizia, lo spessore e il prezzo.
I listelli in rovere, assemblati pezzo per pezzo, subito dopo la posa in opera presentano – come accade per tutti i pavimenti – delle irregolarità, ma il tutto deve essere stuccato, levigato e infine verniciato (a meno che non si scelga un pavimento prefinito), creando così un’unica superficie piana e omogenea, priva di elementi di discontinuità o fessure tra le diverse componenti, rendendo il pavimento estremamente facile da pulire. L’utilizzo di impregnanti, mordenti o oli colorati permette, inoltre, di modificare il colore del legno verso tonalità più o meno scure, nonché di accrescere la sua lucentezza.
Il possibile spessore ridotto dei listelli (fino a 4 mm), che possono essere posati sia a correre sia a lisca di pesce, fa sì che questi possano essere applicati sopra una pavimentazione preesistente senza aumentarne l’altezza ed evitando così problemi con le porte, il tutto ad un costo assolutamente accessibile.

Per tutti i tipi di parquet in rovere visitare il nostro sito.

To be continued…