Da più di mille anni la città di Pisa entra nel nuovo anno prima del resto dell’Italia, infatti ogni 25 Marzo la città, seguendo il calendario ab incarnatione domini adottato a partire dal 900 d.c. dalla nascente Repubblica, festeggia il Capodanno pisano.

La scelta di celebrare il nuovo anno in questo giorno non è casuale, è invece un’usanza di tipo religioso che fa coincidere questo giorno con quello dell’Annunciazione a Maria Vergine dell’incarnazione di Gesù nel suo ventre, precisamente nove mesi prima del Natale, giorno che sappiamo essere natività di gesù.
croce pisana su ceramicaDa qui l’origine del calendario in ‘stile pisano’, per qualche decennio messo da parte e poi riscoperto negli anni ’80 grazie a Paolo Gianfaldoni, il quale rifissò l’appuntamento annuale e, insieme alla città di Pisa, arricchì la cerimonia religiosa all’interno del Duomo con sfilate di costumi rinascimentali, musica e manifestazioni.

Essendo la città natale della nostra azienda sentiamo molto questa ricorrenza e quest’anno più che mai vogliamo onorare la nostra Pisa riportandola su ceramiche di ogni forma e dimensione decorandole a mano con la croce pisana, simbolo di rinascita.

Ricordiamo inoltre che è possibile personalizzare le ceramiche, a prescindere da questa ricorrenza, riportando su mattonelle, anelli, piatti e molto altro le raffigurazioni e i simboli che più ti stanno a cuore.