In un momento delicato come quello che stiamo attraversando, la prevenzione e l’igiene sono le uniche soluzioni per fronteggiare virus e batteri che circolano nel mondo e che ogni giorno entrano nelle nostre case. Per questo motivo ci sembra giusto affrontare uno dei temi fondamentali che riguardano i pavimenti: la loro pulizia.

Quando ci troviamo a dover scegliere un nuovo pavimento per la ristrutturazione dei nostri ambienti spesso, oltre al rapporto qualità-prezzo, pensiamo al fatto che, una volta posato, ci toccherà lavarlo e pulirlo, per cui la speranza più attesa sarebbe quella di trovare pavimenti facili e veloci da pulire. Ma esistono prodotti così?

Ebbene, la risposta è affermativa. Pavimenti e pulizia sono due temi spesso correlati, e senza alcun dubbio vi sono accortezze che possono essere adottate soprattutto nella fase di scelta e che portano poi ad avere un prodotto veloce e facile da pulire.pulizia pavimenti

I pavimenti che si puliscono più facilmente sono quelli privi di discontinuità che presentano una superficie liscia e levigata (anche in opera), come marmo, cotto e parquet, da sempre utilizzati in ogni tipologia di ambiente e ad oggi presenti sul mercato anche a prezzi molto accessibili. Tra questi il più usato è il legno che, adeguatamente levigato, permette di faticare meno durante le operazioni di pulizia e offrire maggiori risultati a livello di igiene anche in ambienti insidiosi come bagni e cucine.

Ed è proprio qui che l’ulteriore trattamento del prodotto garantisce impermeabilità e maggiore resistenza alle variazioni di umidità tipiche di quelle zone.

Le nostre proposte per le gamme citate sono tantissime, ed alle più classiche e originali di cotto, parquet e marmo, uniamo anche il versatilissimo gres porcellanato.