La Giornata Mondiale della Terra – celebrata ogni anno il 22 aprile – è un evento annuale che mette sotto i riflettori le questioni ecologiche più rilevanti invitando tutti noi ad un’ampia riflessione.

Tutto prese il via nel 1970 quando, Gaylord Nelson, un senatore ed ambientalista statunitense istituì questa ricorrenza a seguito del drammatico disastro ambientale provocato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oil, nelle acque californiane.

Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”.

– Gaylord Nelson –

Da quel giorno, ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Terra con una tematica che varia di anno in anno. Per esempio, per il 2021 il tema è “Restore Our Earth” che pone l’accento sul bisogno di ridurre il nostro impatto ambientale e di rimediare ai danni che abbiamo inflitto al nostro Pianeta.

Nel nostro piccolo, la nostra azienda si impegna da sempre a diminuire il suo impatto sull’ambiente attraverso tre fondamentali iniziative:

Giornata mondiale della terra

  • Certificazioni FSC: i nostri parquet provengono da foreste certificate, vale a dire foreste europee che seguono regolamentazioni rigide in materia di disboscamento. Ogni anno, infatti, si provvede a ripiantare alberi in base a quanti ne sono stati tagliati in precedenza in modo da garantire la conservazione delle risorse naturali.

    Oltre a questo, la nostra azienda – in collaborazione con la Guardia Forestale – mantiene il bosco toscano in salute, evitando l’avvenimento di disastri ambientali come gli incendi. Un disboscamento controllato infatti, permette di avere zone boschive senza rovi e/o piante facilmente incendiabili.

  • Cotto naturalmente ecosostenibile: il nostro cotto è realizzato con l’argilla, un materiale naturale che viene ricavato ogni anno dall’apporto dei fiumi. Oltre a questo, il cotto viene prodotto senza impiegare idrocarburi ma solamente legna.
  • Imballaggi ecosostenibili: per il trasporto e la conservazione dei nostri prodotti utilizziamo pallet in legno anziché di plastica e le tavole con cui sono prodotti i contenitori sono materiale di recupero.

Per ultimo, ma non per importanza, la Maro Cristiani dal 2010 si è affidata al sole per la produzione dell’energia elettrica impiegata per il processo produttivo istallando più di 900 mdi pannelli solari sui tetti della struttura.