Il Total White per i puristi è quasi una religione fatta di imprescindibili certezze: Total White significa solo e unicamente bianco, con piccole e tenui eccezioni che non “sviliscano” la predominanza assoluta del “white”.

Come sempre anche noi abbiamo un’idea, e consigliamo un Total White meno integralista e più calibrato sul gusto e la percezione umana; in altre parole, il Total White stanca. E’ uno stile fatto per i puristi che creano una stanza ma poi non la vivono, per i rendering d’effetto e per… le camere di ospedale! Per questo motivo, perché non “regalare al bianco” qualche colore che contribuisca a rendere il Total White più bello e vivibile?

In questo articolo vi proponiamo due alternative interessanti per dare personalità e anima al vostro “bianco”.

parquet sbiancato

La prima alternativa al Total White, sicuramente classica e poco “colorata”, è la scelta di arredamento e pareti bianche, con piccoli dettagli oro e un parquet leggermente sbiancato, che conferisce all’ambiente circostante una raffinata e incantevole aura di perfezione.

La seconda alternativa è caratterizzata da un Total White arricchito di colori complementari nell’arredo. Perché non scegliere pareti bianche, parquet sbiancato e mobili e arredi verde lime o viola? Il risultato sarà sicuramente più moderno e guizzante della prima alternativa proposta, conserverà dei tratti in stile nordico e un’eleganza molto particolare. La cucina, adottando questa particolare commistione di stili, può essere arricchita da cappa ed elettrodomestici cromati, in modo da conferire un tocco rock in più ad un ambiente Total White con… personalità!