Ci siamo giàparquet in rovere mediterraneo occupati nelle FAQ della posa del parquet in ambienti particolarmente soggetti ad usura come corridoi, cucine e bagni.

Tranquilli, in questo articolo approfondiremo la questione, rassicurandovi del fatto che è possibile posare il parquet in bagno, uno degli ambienti più temuti in assoluto per l’installazione di un pavimento in legno.

Mettete quindi da parte le legittime paure di possibili infiltrazioni cui potrebbe essere soggetta la pavimentazione ed il timore dell’umidità crescente e duratura che si crea in questo specifico ambiente della nostra casa; di certo montare il parquet in bagno richiede alcune piccole attenzioni, ma se si effettua un lavoro accorto non ci sono controindicazioni nel voler posare il nostro pavimento preferito anche in ambiente bagno.

Andiamo nello specifico: la prima domanda da porsi è “che legno scegliere?“. Sicuramente il Rovere è da preferire ad altre essenze, per la sua eccezionale durezza che lo rende molto resistente nel tempo; anche il Teak, estremamente resistente all’acqua (viene utilizzato per rivestire le imbarcazioni), è da tenere in forte considerazione per l’installazione del parquet in bagno.

In secondo luogo, bisognerà domandarsi “quale tipologia dparquet in rovere mediterraneoi parquet si può scegliere?“, “Come procedere nella posa del parquet in bagno?

Questo è un aspetto da analizzare bene, tenendo presente il fatto che deve spaventarci non tanto l’assorbimento dell’umidità circostante da parte del legno (processo per il quale sono necessari tempi lunghissimi), ma le infiltrazioni cui potrebbe essere soggetto il pavimento; partendo da questo presupposto ecco alcune utili considerazioni su cosa evitare:

  • PARQUET FLOTTANTE: come più volte specificato, il flottante non presenta colla tra massetto e pavimentazione, ma tra listello e listello; in caso di infiltrazioni, la pavimentazione risulterebbe gravemente compromessa, per questo motivo il flottante è da noi fortemente sconsigliato nell’installazione in bagno;
  • PARQUET PREFINITO: può essere posato tranquillamente, purché si proceda ad una mano di trattamento anche sul posto, per isolare quanto più possibile il legno tra listello e listello: scegliere di non risparmiare su trattamenti isolanti di questo genere, significa infatti ridurre drasticamente le possibilità di danneggiamento irreparabile del nostro parquet.

Detto ciò, che aspettate? Anche il bagno ospiterà il vostro “parquet del cuore”… e per qualche idea su come realizzarlo, potete seguire la nostra Bacheca su Pinterest dedicata proprio agli ambienti bagno più belli realizzati con il parquet!