• Posted In: Manutenzione Cotto


  • Partecipante
    #648

    Se avete acquistato un pavimento in cotto, probabilmente la vostra scelta sarà stata motivata dal sapore d’antico che questo genere di rivestimento possiede rispetto ad ogni altro. Esistono pertanto i giusti trattamenti che tenderanno a salvaguardare proprio questa sua caratteristica: non prodotti chimici moderni ma prodotti naturali come la cera d’api e l’olio di lino crudo puro.

    Si può effettuare il trattamento sul proprio pavimento in cotto in diversi momenti:

    • dopo che il prodotto è stato messo in posa, dopo aver atteso che il legante sia giunto al termine del proprio ciclo di indurimento. Prima di passare alla stuccatura, è possibile procedere con una mano di cera oppure di olio di lino puro crudo;
    • a seguito dell’indurimento della sabbia o del cemento utilizzati per stuccare la pavimentazione, è necessario lavare la pavimentazione con acido muriatico o cloridrico diluito in acqua da 10% al 30% e poi risciacquare bene con acqua pura. Dovremo attendere ancora tra i 7 ed i 15 giorni (in base al clima più o meno umido cui è esposta la pavimentazione) perché il pavimento sia ben asciutto e si possa così procedere con il trattamento a base di cera d’api oppure olio di lino puro crudo. Possiamo arrivare fino a 3 mani di olio o di cera d’api, a patto però che tra una mano e l’altra il pavimento sia sempre ben asciutto;
    • il trattamento, infine, è ripetibile orientativamente dall’anno successivo, a seconda di quanto il pavimento è stato soggetto ad usura;
    • dal primo anno in poi è come se si assistesse alla cristallizzazione del trattamento; ciò quindi ci permetterà di ripeterlo con molta meno frequenza
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.